Attivo

Sezione 1 - Cassa e disponibilità liquide - Voce 10

1.1 Cassa e disponibilità liquide: composizione

  31.12.2017 31.12.2016
a) Cassa 50 34
b) Depositi liberi presso Banche Centrali - -
Totale 50 34

Sezione 2 - Attività finanziarie detenute per la negoziazione - Voce 20

2.1 Attività finanziarie detenute per la negoziazione: composizione merceologica

Voci/Valori 31.12.2017   31.12.2016  
  Livello 1 Livello 2 Livello 3 Livello 1 Livello 2 Livello 3
A. Attività per cassa            
1. Titoli di debito - - - - - -
1.1 Titoli strutturati - - - - - -
1.2 Altri titoli di debito - - - - - -
2. Titoli di capitale - - - - - -
3. Quote di O.I.C.R. - - - - - -
4. Finanziamenti - - - - - -
4.1 Pronti contro termine attivi - - - - - -
4.2 Altri - - - - - -
Totale A - - - - - -
B. Strumenti derivati            
1. Derivati finanziari - 35.425 189 - 39.893 7.500
1.1 di negoziazione - 35.425 189 - 39.893 7.500
1.2 connessi con la fair value option - - - - - -
1.3 altri - - - - - -
2. Derivati creditizi - - - - - -
2.1 di negoziazione - - - - - -
2.2 connessi con la fair value option - - - - - -
2.3 altri - - - - - -
Totale B - 35.425 189 - 39.893 7.500
Totale (A+B) - 35.425 189 - 39.893 7.500

Le attività e le passività finanziarie di negoziazione in essere al 31 dicembre 2017 sono relative a contratti su tassi di interesse, negoziati dalla società incorporata Interbanca S.p.A. con la clientela Corporate fino al 2009, effettuati al fine di offrire a quest’ultima strumenti finalizzati alla copertura dei rischi legati all’operatività di impresa, quali l’oscillazione dei tassi. Tutte le posizioni in essere sono coperte, ai fini dell’annullamento del rischio di mercato, con operazioni “back to back” per le quali sono state assunte con controparti di mercato esterne posizioni opposte a quelle vendute alla clientela corporate.

2.2 Attività finanziarie detenute per la negoziazione: composizione per debitori/emittenti

Voci/Valori 31.12.2017 31.12.2016
A. Attività per cassa    
1. Titoli di debito - -
a) Governi e Banche Centrali - -
b) Altri enti pubblici - -
c) Banche - -
d) Altri emittenti - -
2. Titoli di capitale - -
a) Banche - -
b) Altri emittenti: - -
- imprese di assicurazione - -
- società finanziarie - -
- imprese non finanziarie - -
- altri - -
3. Quote di O.I.C.R. - -
4. Finanziamenti - -
a) Governi e Banche Centrali - -
b) Altri enti pubblici - -
c) Banche - -
d) Altri soggetti - -
Totale A - -
B. Strumenti derivati    
a) Banche    
- fair value 17.373 4.340
b) Clientela    
- fair value 18.241 43.053
Totale B 35.614 47.393
Totale (A+B) 35.614 47.393

Sezione 4 - Attività finanziarie disponibili per la vendita – Voce 40

4.1 Attività finanziarie disponibili per la vendita: composizione merceologica

Voci/Valori 31.12.2017   31.12.2016  
  Livello 1 Livello 2 Livello 3 Livello 1 Livello 2 Livello 3
1. Titoli di debito 427.833 - 43 353.150 - -
1.1 Titoli strutturati - - - - - -
1.2 Altri titoli di debito 427.833 - 43 353.150 - -
2. Titoli di capitale 3.075 10.223 1.646 2.476 12.647 2.017
2.1 Valutati al fair value 3.075 10.223 1.646 2.476 12.647 2.017
2.2 Valutati al costo - - - - - -
3. Quote di O.I.C.R. - 4.116 9.613 - 3.939 -
4. Finanziamenti - - - - - -
Totale 430.908 14.339 11.302 355.626 16.586 2.017

Gli “altri titoli di debito” di livello 1, sono riferiti a titoli di Stato italiani a tasso variabile prevalentemente riferiti a BTP Italia. L’incremento rispetto al precedente esercizio è principalmente conseguenza degli acquisti effettuati nel periodo.

I “titoli di capitale” si riferiscono a partecipazioni di minoranza, la cui variazione è dovuta all’adeguamento del relativo fair value nonché alla cessione della partecipazione nella Cassa di Risparmio di Cesena detenuta attraverso lo Schema Volontario del FITD.

Le quote di O.I.C.R. si incrementano sia a seguito di una nuova acquisizione sia a seguito di un’operazione di ristrutturazione di una posizione deteriorata.

4.2 Attività finanziarie disponibili per la vendita: composizione per debitori/emittenti

Voci/Valori 31.12.2017 31.12.2016
1. Titoli di debito 427.876 353.150
a) Governi e Banche Centrali 427.833 353.150
b) Altri enti pubblici - -
c) Banche - -
d) Altri emittenti 43 -
2. Titoli di capitale 14.944 17.140
a) Banche 22 1.135
b) Altri emittenti: 14.922 16.005
- imprese di assicurazione - -
- società finanziarie 10.203 8.878
- imprese non finanziarie 4.719 7.127
- altri - -
3. Quote di O.I.C.R. 13.729 3.939
4. Finanziamenti - -
a) Governi e Banche Centrali - -
b) Altri enti pubblici - -
c) Banche - -
d) Altri soggetti - -
Totale 456.549 374.229

Sezione 6 – Crediti verso banche – Voce 60

6.1 Crediti verso banche: composizione merceologica

Tipologia operazioni / Valori 31.12.2017    31.12.2016   
  VB FV Livello 1 FVLivello 2 FV Livello 3 VB FV Livello 1 FVLivello 2 FV Livello 3
A. Crediti verso Banche Centrali 1.347.384 - - 1.347.384 1.063.831 - - 1.063.831
1. Depositi vincolati - X X X - X X X
2. Riserva obbligatoria 37.370 X X X 1.019.000 X X X
3. Pronti contro termine - X X X - X X X
4. Altri 1.310.014 X X X 44.831 X X X
B. Crediti verso banche 430.492 - - 430.492 329.527 - - 329.527
1. Finanziamenti 430.492 - - 430.492 329.527 - - 329.527
1.1 Conti correnti e depositi liberi 324.947 X X X 239.590 X X X
1.2 Depositi vincolati 102.836 X X X 88.034 X X X
1.3 Altri finanziamenti: 2.709 - - - 1.903 - - -
- Pronti contro termine attivi - X X X - X X X
- Leasing finanziario 601 X X X 1 X X X
- Altri 2.108 X X X 1.902 X X X
2. Titoli di debito - - - - - - - -
2.1 Titoli strutturati - X X X - X X X
2.2 Altri titoli di debito - X X X - X X X
Totale 1.777.876 - - 1.777.876 1.393.358 - - 1.393.358

Legenda

FV= fair value

VB= valore di bilancio

L’impiego di risorse finanziarie disponibili presso altri istituti di credito non rappresenta un’attività core business per il Gruppo; l’eccedenza di liquidità è volta a garantire il margine necessario all’ordinario svolgimento dell’attività bancaria nonché la liquidità necessaria per cogliere eventuali opportunità di mercato.

Il fair value dei crediti verso banche risulta allineato al relativo valore di bilancio in considerazione del fatto che i depositi interbancari sono di breve o brevissima scadenza a tasso indicizzato.

Sezione 7 – Crediti verso clientela – Voce 70

7.1 Crediti verso clientela: composizione merceologica

Tipologia operazioni/Valori 31.12.2017      31.12.2016     
  Valore di bilancio   Fair value   Valore di bilancio   Fair value  
  Nondeteriorati Deteriorati  L1 L2 L3 Nondeteriorati Deteriorati  L1 L2 L3
    Acquistati Altri         Acquistati Altri      
Finanziamenti 5.184.567 798.276 406.446 X X X 4.956.051 562.329 399.948 X X X
1. Conti correnti 56.160 51.303 29.575 X X X 51.174 25.112 12.072 X X X
2. Pronti contro termine attivi - - - X X X - - - X X X
3. Mutui 974.605 64.103 170.598 X X X 724.708 3.466 154.467 X X X
4. Carte di credito, prestiti perso- nali e cessioni del quinto 8.353 387.727 912 X X X 15.521 305.697 1.722 X X X
5. Leasing finanziario 1.010.614 259 9.785 X X X 814.914 240 12.947 X X X
6. Factoring 2.611.908 - 171.784 X X X 2.711.340 - 180.244 X X X
7. Altri finanziamenti 522.927 294.884 23.792 X X X 638.394 227.814 38.496 X X X
Titoli di debito 46.517 - - X X X - - 9.884 X X X
8 Titoli strutturati - - - X X X - - - X X X
9 Altri titoli di debito 46.517 - - X X X - - 9.884 X X X
Totale 5.231.084 798.276 406.446 - - 6.571.304 4.956.051 562.329 409.832 - - 5.957.897

I crediti acquistati deteriorati sono relativi prevalentemente ai crediti di difficile esigibilità dell’area NPL. L’attività di tale settore è per sua natura strettamente connessa al recupero di crediti deteriorati e pertanto i crediti sono esposti tra le sofferenze e le inadempienze probabili. In particolare, tali crediti mantengono la medesima classificazione adottata dal cedente se intermediario soggetto a normativa equivalente a Banca IFIS; diversamente, qualora la Banca non abbia accertato lo stato di insolvenza del debitore, i crediti vengono classificati tra le inadempienze probabili.

7.2 Crediti verso clientela: composizione per debitori/emittenti

Tipologia operazioni/Valori 31.12.2017   31.12.2016   
  Nondeteriorati Deteriorati   Nondeteriorati Deteriorati  
    Acquistati Altri   Acquistati Altri
1. Titoli di debito: 46.517 - - - - 9.884
a) Governi - - - - - -
b) Altri enti pubblici - - - - - -
c) Altri emittenti 46.517 - - - - 9.884
- imprese non finanziarie 5.009 - - - - 9.884
- imprese finanziarie 41.508 - - - - -
- assicurazioni - - - - - -
- altri - - - - - -
2. Finanziamenti verso: 5.184.567 798.276 406.446 4.956.051 562.329 399.948
a) Governi 122.276 - 14.522 95.011 - 11.484
b) Altri enti pubblici 622.604 6 39.763 799.917 1 42.229
c) Altri soggetti 4.439.687 798.270 352.161 4.061.123 562.328 346.235
- imprese non finanziarie 3.653.244 70.529 279.681 3.344.966 27.595 280.942
- imprese finanziarie 154.837 578 36.915 72.206 99 29.969
- assicurazioni 16 1 - - - -
- altri 631.590 727.162 35.565 643.951 534.634 35.324
Totale 5.231.084 798.276 406.446 4.956.051 562.329 409.832

7.4 Leasing finanziario

  Canoni minimi futuri Valore attuale dei canoni minimi futuri
Entro 1 anno 346.480 298.372
Tra 1 e 5 anni 756.652 710.715
Oltre 5 anni 7.451 7.325
Totale 1.110.583 1.016.412
Utili finanziari differiti - -
Fondo svalutazione crediti (15.580) (15.580)
Crediti iscritti in bilancio 1.095.003 1.000.832

I valori riportati si riferiscono alle operazioni di IFIS Leasing.

Sezione 12 - Attività materiali – Voce 120

12.1 Attività materiali ad uso funzionale: composizione delle attività valutate al costo

Attività/Valori 31.12.2017 31.12.2016
1. Attività di proprietà 123.564 105.877
a) terreni 35.892 35.892
b) fabbricati 61.551 62.735
c) mobili 1.924 1.780
d) impianti elettronici 5.000 4.298
e) altre 19.197 1.172
2. Attività acquisite in leasing finanziario 3.597 3.751
a) terreni - -
b) fabbricati 3.597 3.718
c) mobili - -
d) impianti elettronici - -
e) altre - 33
Totale 127.161 109.628

L’incremento della voce rispetto alla fine del 2016 è riconducibile principalmente al contributo fornito da Two Solar Park 2008 S.r.l..

Gli immobili iscritti a fine periodo tra le immobilizzazioni materiali includono l’importante edificio storico “Villa Marocco” sito in Mestre – Venezia sede di Banca IFIS, due immobili di Milano sede di distaccata della società e di alcune società del Gruppo.

L’immobile Villa Marocco, in quanto immobile di pregio, non è assoggettato ad ammortamento ma alla verifica almeno annuale di impairment. A tale scopo viene sottoposto a perizia di stima da parte di soggetti esperti nella valutazione di immobili della medesima natura. Nel corso dell’esercizio non sono emersi elementi che facciano ritenere necessario l’effettuazione dell’impairment test.

12.2 Attività materiali detenute a scopo di investimento: composizione delle attività valutate al costo

Attività/Valori 31.12.2017 31.12.2016   
  Valore di Bilancio Fair value   Valore di Bilancio Fair value  
    L1 L2 L3   L1 L2 L3
1. Attività di proprietà 720 - - 880 720 - - 926
a) terreni - - - - - - - -
b) fabbricati 720 - - 880 720 - - 926
2. Attività acquisite in leasing finanziario - - - - - - - -
a) terreni - - - - - - - -
b) fabbricati - - - - - - - -
Totale 720 - - 880 720 - - 926

12.5 Attività materiali ad uso funzionale: variazioni annue

  Terreni Fabbricati Mobili Impianti elettronici Altre Totale
31.12.2017
A. Esistenze iniziali lorde 35.892 86.330 10.932 24.367 2.181 159.702
A.1 Riduzioni di valore totali nette - (19.877) (9.152) (20.069) (976) (50.074)
A.2 Esistenze iniziali nette 35.892 66.453 1.780 4.298 1.205 109.628
B. Aumenti - 477 488 2.101 19.082 22.148
B.1 Acquisti - 477 488 2.101 19.082 22.148
di cui: operazioni di aggregazione aziendale - - - - 17.732 17.732
B.2 Spese per migliorie capitalizzate - - - - - -
B.3 Riprese di valore - - - - - -
B.4 Variazioni positive di fair value imputate a: - - - - - -
a) patrimonio netto - - - - - -
b) conto economico - - - - - -
B.5 Differenze positive di cambio - - - - - -
B.6 Trasferimenti da immobili detenuti a scopo di investimento - - - - - -
B.7 Altre variazioni - - - - - -
C. Diminuzioni - (1.782) (344) (1.399) (1.089) (4.614)
C.1 Vendite - - (3) (4) (193) (200)
C.2 Ammortamenti - (1.782) (341) (1.358) (896) (4.377)
C.3 Rettifiche di valore da deterioramento imputate a: - - - - - -
a) patrimonio netto - - - - - -
b) conto economico - - - - - -
C.4 Variazioni negative di fair value imputate a: - - - - - -
a) patrimonio netto - - - - - -
b) conto economico - - - - - -
C.5 Differenze negative di cambio - - - - - -
C.6 Trasferimenti a - - - - - -
a) attività materiali detenute a scopo di investimento - - - - - -
b) attività in via di dismissione - - - - - -
C.7 Altre variazioni - - - (37) - (37)
D. Rimanenze finali nette 35.892 65.148 1.924 5.000 19.197 127.161
D.1 Riduzioni di valore totali nette - 21.577 9.374 20.681 2.102 53.734
D.2 Rimanenze finali lorde 35.892 86.725 11.298 25.681 21.299 180.895
E. Valutazione al costo - - - - - -

Le attività materiali ad uso funzionale sono valutate al costo e sono ammortizzate in modo sistematico lungo la loro vita utile, ad esclusione dei terreni a vita utile illimitata e dell’immobile “Villa Marocco” in considerazione del fatto che il valore residuo dell’immobile stimato al termine della sua vita utile prevista è superiore al valore contabile.

Gli immobili e i mobili non ancora entrati in funzione alla data di riferimento del bilancio non vengono ammortizzati.

12.6 Attività materiali detenute a scopo di investimento: variazioni annue

31.12.2017
  Terreni Fabbricati
A. Esistenze iniziali - 720
B. Aumenti - -
B.1 Acquisti - -
B.2 Spese per migliorie capitalizzate - -
B.3 Variazioni positive di fair value - -
B.4 Riprese di valore - -
B.5 Differenze di cambio positive - -
B.6 Trasferimenti da immobili ad uso funzionale - -
B.7 Altre variazioni - -
C. Diminuzioni - -
C.1 Vendite - -
C.2 Ammortamenti - -
C.3 Variazioni negative di fair value - -
C.4 Rettifiche di valore da deterioramento - -
C.5 Differenze di cambio negative - -
C.6 Trasferimenti ad altri portafogli di attività - -
a) immobili ad uso funzionale - -
b) attività non correnti in via di dismissione - -
C.7 Altre variazioni - -
D. Rimanenze finali - 720
E. Valutazione al fair value - 880

I fabbricati detenuti a scopo di investimento sono valutati al costo e sono riferiti a immobili locati. Tali immobili non vengono ammortizzati in quanto destinati alla vendita.

Sezione 13 - Attività immateriali - Voce 130

13.1 Attività immateriali: composizione per tipologia di attività

Attività/Valori 31.12.2017  31.12.2016 
  Durata definita Durata indefinita Durata definita Durata indefinita
A.1 Avviamento X 834 X 799
A.1.1 di pertinenza del gruppo X 834 X -
A.1.2 di pertinenza dei terzi x - X -
A.2 Altre attività immateriali 23.649 - 14.182 -
A.2.1 Attività valutate al costo: 23.649 - 14.182 -
a) Attività immateriali generate internamente - - - -
b) Altre attività 23.649 - 14.182 -
A.2.2 Attività valutate al fair value: - - - -
a) Attività immateriali generate internamente - - - -
b) Altre attività - - - -
Totale 23.649 834 14.182 799

L’avviamento, pari a euro 834 mila euro, deriva dal processo di consolidamento integrale della controllata polacca IFIS Finance Sp. Z o. o..

Per il suddetto avviamento si è proceduto alla verifica dell’adeguatezza di iscrizione ai sensi dello IAS 36 (impairment test). Ai fini di tale verifica, l’avviamento è stato attribuito all’unità generatrice di flussi finanziari corrispondente alla società IFIS Finance nel suo insieme, in quanto essa rappresenta un segmento di attività autonomo non ulteriormente scomponibile. La valutazione è stata effettuata applicando il metodo del valore d’uso sulla base della proiezione dei flussi finanziari attesi per un periodo esplicito di 5 anni attualizzati sulla base della stima del costo del capitale della società determinato sulla base del Capital Asset Pricing Model. I flussi finanziari attesi sono stati desunti dall’ultimo Piano Industriale approvato e dalle proiezioni finanziarie costruite sulla base dei trend di crescita medi della controllata. Il Terminal value (rendita perpetua) è stato determinato assumendo come replicabile l’ultimo flusso finanziario netto del periodo di pianificazione esplicito. L’impairment test non ha evidenziato perdite di valore da iscrivere a conto economico.

È stata infine condotta un’analisi di sensitività in funzione del costo del capitale utilizzando un range di variazione pari al 5%: il test effettuato con la metodologia di controllo ha altresì confermato la tenuta del valore iscritto.

La variazione del valore dell’avviamento rispetto all’esercizio precedente è da attribuire all’effetto della variazione dei cambi di fine periodo.

Le altre attività immateriali al 31 dicembre 2017 sono relative esclusivamente all’acquisizione ed allo sviluppo di software, ammortizzate a quote costanti per un periodo stimato di durata utile pari a cinque anni dall’entrata in funzione.

13.2 Attività immateriali: variazioni annue

    Avviamento Altre attività immateriali: generate internamente  Altre attività immateriali: altre  Totale
31.12.2017
    DEF INDEF DEF INDEF  
A. Esistenze iniziali 799 - - 14.182 - 14.981
A.1 Riduzioni di valore totali nette - - - - - -
A.2 Esistenze iniziali nette 799 - - 14.182 - 14.981
B. Aumenti 35 - - 16.219 - 16.254
B.1 Acquisti - - - 16.219 - 16.219
di cui: operazioni di aggregazione aziendale - - - - - -
B.2 Incrementi di attività immateriali interne - - - - - -
B.3 Riprese di valore - - - - - -
B.4 Variazioni positive di fair value - - - - - -
- a patrimonio netto - - - - - -
- a conto economico - - - - - -
B.5 Differenze di cambio positive 35 - - - - 35
B.6 Altre variazioni - - - - - -
C. Diminuzioni - - - 6.752 - 6.752
C.1 Vendite - - - 2.016 - 2.016
C.2 Rettifiche di valore - - - 4.736 - 4.736
- Ammortamenti - - - 4.736 - 4.736
- Svalutazioni: - - - - - -
+ patrimonio netto - - - - - -
+ conto economico - - - - - -
C.3 Variazioni negative di fair value: - - - - - -
- a patrimonio netto - - - - - -
- a conto economico - - - - - -
C.4 Trasferimenti alle attività non correnti in via di dismissione - - - - - -
C.5 Differenze di cambio negative - - - - - -
C.6 Altre variazioni - - - - - -
D. Rimanenze finali nette 834 - - 23.649 - 24.483
D.1 Rettifiche di valore totali nette - - - - - -
E. Rimanenze finali lorde 834 - - 23.649 - 24.483
F. Valutazione al costo - - - - - -

Legenda

Def: a durata definita

Indef: a durata indefinita

Gli acquisti si riferiscono esclusivamente ad investimenti per il potenziamento di sistemi informatici.

Sezione 14 – Le attività fiscali e le passività fiscali – Voce 140 dell’attivo e voce 80 del passivo

14.1 Attività per imposte anticipate: composizione

Le principali fattispecie cui sono riferibili le attività per imposte anticipate sono di seguito riportate.

Attività per imposte anticipate 31.12.2017 31.12.2016
Crediti verso clientela (Legge 214/2011) 214.642 192.310
Perdite fiscali pregresse riportabili 91.395 0
ACE - Aiuto alla crescita economica riportabile 25.032 0
Differenze da PPA 15.801 253.030
Crediti verso clientela 3.095 42.978
Beni strumentali noleggio 1.981 1.460
Fondi per rischi e oneri 11.588 1.209
Altre 3.780 2.193
Totale 367.314 493.180

Le attività per imposte anticipate pari a 367,3 milioni sono così classificabili: 214,6 milioni per rettifiche di valore su crediti deducibili negli esercizi successivi, 91,4 milioni per perdite fiscali pregresse riportabili e rinvenienti dalle operazioni di acquisizione di Interbanca e IFIS Factoring, 25 milioni per ACE riportabile e per la restante parte sono riferibili a disallineamenti fiscali tra cui il residuo di quello rilevato in sede di business combination per la sola controllata IFIS Leasing (15,8 milioni) che verrà rilasciato con la fusione nel 2018. La sottovoce Altre include differenze temporanee su vari costi a deducibilità differita.

La diminuzione delle imposte Anticipate per 125,9 è dovuto essenzialmente al riallineamento della voce Differenze da PPA (crediti) a seguito della fusione di Interbanca.

Si rammenta infine che, per effetto degli accordi di Consolidamento fiscale in essere, le imposte anticipate sul risultato fiscale di periodo sono state rilevate tra le Altre Attività quale Credito verso la Scogliera per circa 54,1 milioni di euro.

14.2 Passività per imposte differite: composizione

Le principali fattispecie cui sono riferibili le passività per imposte differite sono di seguito riportate.

Passività per imposte differite 31.12.2017 31.12.2016
Crediti verso clientela 27.121 13.293
Attività materiali 9.001 9.433
Titoli disponibili per la vendita 1.798 394
Altre 679 1.314
Totale 38.599 24.434

La voce imposte differite include 23,6 milioni di euro su crediti iscritti per interessi di mora che saranno tassati al momento dell’incasso, 9 milioni di euro sulla rivalutazione dell’immobile di Milano e per 3 milioni su altri disallineamenti di crediti commerciali.

14.3 Variazioni delle imposte anticipate (in contropartita del conto economico)

  31.12.2017 31.12.2016
1. Importo iniziale 492.643 39.359
2. Aumenti 21.602 458.021
2.1 Imposte anticipate rilevate nell'esercizio 20.559 7.494
a) relative a precedenti esercizi 814 30
b) dovute al mutamento di criteri contabili - -
c) riprese di valore - -
d) altre 19.745 7.464
2.2 Nuove imposte o incrementi di aliquote fiscali - -
2.3 Altri aumenti - -
Operazioni di aggregazione aziendale 1.043 450.527
 3. Diminuzioni 147.349 4.737
3.1 Imposte anticipate annullate nell'esercizio 137.031 4.737
a) rigiri 137.031 4.737
b) svalutazioni per sopravvenuta irrecuperabilità - -
c) mutamento di criteri contabili - -
d) altre - -
3.2 Riduzioni di aliquote fiscali - -
3.3 Altre diminuzioni 10.318 -
a) trasformazione in crediti d'imposta di cui alla L. 214/2011 10.318 -
b) altre - -
4. Importo finale 366.896 492.643

Con riferimento alle variazioni delle Imposte anticipate (in contropartita del conto economico) si specifica che:

  • - tra le variazioni in aumento sono state incluse le Imposte Anticipate rinvenienti dall’inclusione nel perimetro di consolidamento della società TWO Solar Park per circa 1 milione di euro
  • - non sono state incluse le Imposte Anticipate relative al risultato fiscale del periodo in quanto contabilizzate tra le altre attività come Credito verso la Controllante/Consolidante La Scogliera per effetto degli accordi di consolidamento in vigore per circa 54,1 milioni di euro.

14.3.1 Variazioni delle imposte anticipate di cui alla L. 214/2011 (in contropartita del conto economico)

  31.12.2017 31.12.2016
     
1. Importo iniziale 191.417 -
2. Aumenti 37.091 191.417
2.1 Altre variazioni 37.091 191.417
3. Diminuzioni 13.852 -
3.1 Rigiri 3.534 -
3.2 Trasformazioni in crediti d'imposta 10.318 -
a) derivante da perdite di esercizio 9.242 -
b) derivante da perdite fiscali 1.076 -
3.3 Altre diminuzioni - -
4. Importo finale 214.656 191.417

14.4 Variazioni delle imposte differite (in contropartita del conto economico)

  31.12.2017 31.12.2016
1. Importo iniziale 23.219 15.643
2. Aumenti 18.095 9.561
2.1 Imposte differite rilevate nell'esercizio 18.017 99
a) relative a precedenti esercizi 9.679 -
b) dovute al mutamento di criteri contabili - -
c) altre 8.338 99
2.2 Nuove imposte o incrementi di aliquote fiscali - -
2.3 Altri aumenti 78 -
Operazioni di aggregazione aziendale - 9.462
3. Diminuzioni 4.514 1.985
3.1 Imposte differite annullate nell'esercizio 4.514 695
a) rigiri 4.435 694
b) dovute al mutamento di criteri contabili - -
c) altre 79 1
3.2 Riduzioni di aliquote fiscali - -
3.3 Altre diminuzioni - 1.290
4. Importo finale 36.800 23.219

14.5 Variazioni delle imposte anticipate (in contropartita del patrimonio netto)

  31.12.2017 31.12.2016
1. Importo iniziale 537 63
2. Aumenti - 584
2.1 Imposte anticipate rilevate nell'esercizio - 104
a) relative a precedenti esercizi - -
b) dovute al mutamento di criteri contabili - -
c) altre - 104
2.2 Nuove imposte o incrementi di aliquote fiscali - -
2.3 Altri aumenti - -
Operazioni di aggregazione aziendale - 480
3. Diminuzioni 119 110
3.1 Imposte anticipate annullate nell'esercizio 119 110
a) rigiri 98 110
b) svalutazioni per sopravvenuta irrecuperabilità - -
c) dovute al mutamento di criteri contabili - -
d) altre 21 -
3.2 Riduzioni di aliquote fiscali - -
3.3 Altre diminuzioni - -
4. Importo finale 418 537

14.6 Variazioni delle imposte differite (in contropartita del patrimonio netto)

  31.12.2017 31.12.2016
1. Importo iniziale 1.215 5.753
2. Aumenti 662 835
2.1 Imposte differite rilevate nell'esercizio 662 268
a) relative a precedenti esercizi - 17
b) dovute al mutamento di criteri contabili - -
c) altre 662 251
2.2 Nuove imposte o incrementi di aliquote fiscali - -
2.3 Altri aumenti - -
Operazioni di aggregazione aziendale - 567
3. Diminuzioni 78 5.373
3.1 Imposte differite annullate nell'esercizio - 5.373
a) rigiri - 5.373
b) dovute al mutamento di criteri contabili - -
c) altre - -
3.2 Riduzioni di aliquote fiscali - -
3.3 Altre diminuzioni 78 -
4. Importo finale 1.799 1.215

Sezione 16 - Altre attività – Voce 160

16.1 Altre attività: composizione

  31.12.2017 31.12.2016 RESTATED
     
Crediti verso Erario 48.966 57.737
Ratei e risconti attivi 59.609 39.905
Depositi cauzionali 1.480 1.211
Altre partite diverse 162.922 160.490
Totale 272.977 259.343

I crediti verso l’erario includono per 5,7 milioni di euro crediti verso l’erario per acconti versati relativamente all’imposta di bollo assolta in modo virtuale, 9,9 milioni di euro quali versamenti in pendenza di giudizio su contenzioso fiscale pendente e per 24,5 milioni di euro di crediti IVA rivenienti della liquidazione di gruppo per l’esercizio 2017 e riportabile nell’esercizio successivo.

Le altre partite diverse includono per 107,7 milioni di euro crediti nei confronti della controllante La Scogliera S.p.A., per 54,1 milioni di euro relativi al risultato fiscale dell’esercizio trasferito alla Consolidante in applicazione del consolidato fiscale e per 53,6 milioni di euro relativi crediti IRES chiesti a rimborso da quest’ultima a fronte di versamenti di imposta eccedenti effettuati in precedenti esercizi.

Si segnala infine che la voce ratei e risconti include 38,3 milioni di euro di costi sospesi legati alla gestione giudiziale delle pratiche dell’Area NPL in attesa di ottenimento dell’ordinanza di assegnazione somme da parte del giudice.

Factsheet
2017

Prezzo 31/12/2017 €40,77

Yield 2,45%

Market Cap €2.2bn

Dividendo €1/azione

Naviga per intero

PRINCIPALI EVIDENZE

Milano (IF.MI)

Fitch, BB+ outlook stabile

Prezzo
al 31/12/2017
€40,77

Yield
al 31/12/2017
2,45%

Market Cap
al 31/12/2017
€2.2bn

Dividendo
 
€1/azione

BACKGROUND

  • Banca IFIS (IF.MI) è un player nella finanza specializzata, con focus sul finanziamento delle PMI grazie ad un’offerta completa di soluzioni, dal credito commerciale a breve termine, alla finanza a medio e lungo termine fino alla finanza strutturata.
  • Banca IFIS è inoltre leader nel mercato NPL italiano ed è presente nel settore dei crediti fiscali.
  • Il Gruppo ha un modello di business solido e diversificato, che permette di raggiungere risultati eccellenti in termini di profittabilità e di qualità creditizia.
  • Sono tre i pilastri che guidano le decisioni del management: profittabilità, liquidità e capitale.
  • Fondata nel 1983 by Sebastien Egon Fürstenberg, attuale Presidente, Banca IFIS è quotata alla Borsa di Milano (segmento Star) dal 2003, con una capitalizzazione di €2.2 miliardi alla fine del 2017.
  • L’istituto ha acquisito l’ex Gruppo Interbanca nel 2016, Cap.Ital.Fin S.p.A. all’inizio del 2018 e sempre nel 2018 ha annunciato l’acquisizione di Credifarma S.p.A.
  • Per quanto riguarda la raccolta, la Banca ha lanciato con successo nel 2008 il conto deposito online rendimax; nel 2017 ha completato l’emissione di un bond Tier 2 da 400 milioni, annunciando anche un programma EMTN da €5 miliardi di euro.

Andamento azionario

MDI - Contribuzione per settore

Totale impieghi
Eu Mn

NPL gestiti ed acquistati
(valore contabile lordo) - Eu Bn

Andamento azionario
MDI - Contribuzione per settore
Totale impieghi<br />Eu Mn
NPL gestiti ed acquistati<br />(valore contabile lordo) - Eu Bn

OPPORTUNITÀ DI CRESCITA FUTURE

  • Banca IFIS è ben posizionata per continuare a capitalizzare, attraverso l’acquisizione dei portafogli di NPL, nella ristrutturazione dei bilanci delle banche in Italia e nel resto d’Europa
  • Focus continuo sul credito alle micro, piccole e medie imprese che è meno competitivo, e che le banche tradizionali hanno difficoltà ad erogare.
  • Creazione di valore dall’acquisizione dell’ex Gruppo Interbanca, finalizzata a fine novembre 2016.
  • Completamento dell’offerta di soluzioni alle PMI
  • L’acquisizione porta competenze di valore, dimensione e capitale al Gruppo.
  • Sviluppo nel finanziamento delle diverse catene di produzione in Italia.
  • ONGOING: nel 2018 focus sulle acquisizioni di Credifarma (finanziamento delle farmacie italiane) e Cap.Ital.Fin S.p.A. (cessione del quinto)

Quattro anni di crescita
solida e costante

Azionariato

Quattro anni di crescita<br />solida e costante
Azionariato

Risultano evidenziati nel grafico gli azionisti di Banca IFIS che possiedono direttamente o indirettamente strumenti finanziari rappresentativi del capitale con diritto di voto di Banca IFIS in misura superiore al 3%, o superiori al 2% per gli azionisti che risultano anche Consiglieri della Banca.

Nota Integrativa consolidata
Download Center