Occupazione e integrazione

La creazione di nuovi posti di lavoro è una priorità per il Gruppo Banca IFIS: la visione dell’istituto, espressa anche nel Piano Strategico 2017-2019, evidenzia il ruolo attivo della Banca nel contribuire all'economia nella quale opera, sostenendo l’occupazione e la creazione di valore a livello sociale.

Questo ruolo è favorito dalla crescita continua registrata nei business ormai storici della Banca (gestione dei crediti non performanti e finanziamento alla piccola media impresa). che nel 2017 ha portato alla necessità di rafforzare le strutture aziendali sia di business che di governance. Nel corso dell’anno il Gruppo Banca IFIS ha assunto 282 persone di cui oltre la metà con meno di 30 anni, a riprova dell’attenzione a favorire il coinvolgimento e l’inserimento lavorativo dei giovani e dell’interesse a introdurre nuovi talenti all’interno dell’organizzazione.

L’impegno a mantenere e accrescere i livelli di occupazione si è mantenuto costante, per precisa volontà della Direzione aziendale, anche nella gestione della fusione del Gruppo GE Capital Interbanca. Le persone che, a seguito della riorganizzazione societaria, hanno visto diminuire le attività a cui erano dedicati, sono state ricollocate all’interno della stessa funzione o in funzioni in cui è stato possibile valorizzare le specifiche competenze e conoscenze, ricorrendo a opportuni percorsi formativi e di riqualificazione professionale.

Per favorire questo processo è stato creato il “Portale Esperienze”, un database online ad adesione volontaria in cui le persone dell'ex Gruppo GE Capital Interbanca possono descrivere il proprio curriculum professionale, le proprie competenze e le proprie aspirazioni professionali. Queste informazioni sono prese in attenta considerazione nella gestione delle ricollocazioni, con l’obiettivo di rendere tale cambiamento un’occasione di sviluppo e di accrescimento professionale. Alla fine del 2017 aderiscono al portale 312 persone del Gruppo.

 

       

Alla luce delle modifiche organizzative che hanno coinvolto il Gruppo, inoltre, nel 2017 le funzioni Risorse Umane e Comunicazione si sono impegnate nel progetto di integrazione tra le persone di Banca IFIS e quelle delle legal entity acquisite nel corso del 2016, al fine di uniformare metodi, processi e strumenti di lavoro e di favorire la condivisione degli obiettivi e dei valori del nuovo Gruppo bancario.

Tra le iniziative di conoscenza reciproca attuate nel corso dell’anno vi sono state:

  • Progetto “Si parte!”: workshop di integrazione per i colleghi delle sedi di Mestre, Milano e Mondovì, che hanno coinvolto più di 500 persone di Banca IFIS e le diverse legal entity acquisite nel 2016 in 11 edizioni da una giornata, il cui obiettivo è stato la conoscenza reciproca con focus sulle diverse culture aziendali;
  • Momenti di conoscenza specifica all’interno delle singole funzioni, per far incontrare le persone di Banca IFIS con i nuovi colleghi arrivati con l’acquisizione e favorire la collaborazione e la condivisione di metodologie e obiettivi;
  • "Percorso di Digitalizzazione" al quale hanno partecipato 250 persone delle nuove realtà acquisite, al fine di trasmettere l’importanza attribuita dalla Banca al tema dell’innovazione digitale.

Alla fine del 2017 le persone del Gruppo Banca IFIS sono 1.470, il 93% delle quali assunte a tempo indeterminato. Più della metà sono donne, e la distribuzione per fasce d’età conferma lo spirito giovane e dinamico del Gruppo, con il 78% con età compresa tra i 30 e i 50 anni e un 17% (+3% rispetto al 2016) al di sotto dei 30 anni.

   

 

Dipendenti accordi contrattazione collettiva

Politiche e altra documentazione di riferimento

  • Codice Etico
  • Politica di gruppo per la gestione del personale dipendente

 

15 Il dato rappresenta tutto il personale operante in Italia (1.451 persone) e 6 dipendenti con sede in Romania, coperti da contrattazione collettiva locale. Il rimanente 1% è rappresentato dal personale in Polonia a cui si applica la normativa locale, che non prevede contrattazione collettiva

Factsheet
2017

Prezzo 31/12/2017 €40,77

Yield 2,45%

Market Cap €2.2bn

Dividendo €1/azione

Naviga per intero

PRINCIPALI EVIDENZE

Milano (IF.MI)

Fitch, BB+ outlook stabile

Prezzo
al 31/12/2017
€40,77

Yield
al 31/12/2017
2,45%

Market Cap
al 31/12/2017
€2.2bn

Dividendo
 
€1/azione

BACKGROUND

  • Banca IFIS (IF.MI) è un player nella finanza specializzata, con focus sul finanziamento delle PMI grazie ad un’offerta completa di soluzioni, dal credito commerciale a breve termine, alla finanza a medio e lungo termine fino alla finanza strutturata.
  • Banca IFIS è inoltre leader nel mercato NPL italiano ed è presente nel settore dei crediti fiscali.
  • Il Gruppo ha un modello di business solido e diversificato, che permette di raggiungere risultati eccellenti in termini di profittabilità e di qualità creditizia.
  • Sono tre i pilastri che guidano le decisioni del management: profittabilità, liquidità e capitale.
  • Fondata nel 1983 by Sebastien Egon Fürstenberg, attuale Presidente, Banca IFIS è quotata alla Borsa di Milano (segmento Star) dal 2003, con una capitalizzazione di €2.2 miliardi alla fine del 2017.
  • L’istituto ha acquisito l’ex Gruppo Interbanca nel 2016, Cap.Ital.Fin S.p.A. all’inizio del 2018 e sempre nel 2018 ha annunciato l’acquisizione di Credifarma S.p.A.
  • Per quanto riguarda la raccolta, la Banca ha lanciato con successo nel 2008 il conto deposito online rendimax; nel 2017 ha completato l’emissione di un bond Tier 2 da 400 milioni, annunciando anche un programma EMTN da €5 miliardi di euro.

Andamento azionario

MDI - Contribuzione per settore

Totale impieghi
Eu Mn

NPL gestiti ed acquistati
(valore contabile lordo) - Eu Bn

Andamento azionario
MDI - Contribuzione per settore
Totale impieghi<br />Eu Mn
NPL gestiti ed acquistati<br />(valore contabile lordo) - Eu Bn

OPPORTUNITÀ DI CRESCITA FUTURE

  • Banca IFIS è ben posizionata per continuare a capitalizzare, attraverso l’acquisizione dei portafogli di NPL, nella ristrutturazione dei bilanci delle banche in Italia e nel resto d’Europa
  • Focus continuo sul credito alle micro, piccole e medie imprese che è meno competitivo, e che le banche tradizionali hanno difficoltà ad erogare.
  • Creazione di valore dall’acquisizione dell’ex Gruppo Interbanca, finalizzata a fine novembre 2016.
  • Completamento dell’offerta di soluzioni alle PMI
  • L’acquisizione porta competenze di valore, dimensione e capitale al Gruppo.
  • Sviluppo nel finanziamento delle diverse catene di produzione in Italia.
  • ONGOING: nel 2018 focus sulle acquisizioni di Credifarma (finanziamento delle farmacie italiane) e Cap.Ital.Fin S.p.A. (cessione del quinto)

Quattro anni di crescita
solida e costante

Azionariato

Quattro anni di crescita<br />solida e costante
Azionariato

Risultano evidenziati nel grafico gli azionisti di Banca IFIS che possiedono direttamente o indirettamente strumenti finanziari rappresentativi del capitale con diritto di voto di Banca IFIS in misura superiore al 3%, o superiori al 2% per gli azionisti che risultano anche Consiglieri della Banca.

Nota Integrativa consolidata
Download Center