Valorizzazione dei collaboratori

Valutazione delle performance                                                                       

Le persone rappresentano un elemento fondamentale per il conseguimento degli obiettivi del Gruppo. Per questo la gestione del personale è orientata a valorizzare le competenze e delle capacità di ognuno ed offrire effettive opportunità per la loro realizzazione.

La valutazione periodica delle performance è, in questo contesto, uno strumento importante: essa è focalizzata sull’insieme di comportamenti espressi dall’individuo, che derivano dal possesso e dall’applicazione di conoscenze teoriche, di know-how specialistici, di capacità, di atteggiamenti ed orientamenti mentali (come la professionalità, l’impegno, la correttezza, la disponibilità e l’intraprendenza), ed è finalizzata ad attivare leve di valorizzazione delle persone e a identificare necessità di sviluppo delle competenze.

La valutazione è svolta nel rispetto delle previsioni normative e contrattuali, con particolare riguardo ai principi di equità nella valutazione e di semplicità ed immediatezza della rappresentazione dei giudizi espressi.

Il processo di valutazione – Performanagement – è utilizzato una volta l’anno e prevede i seguenti step:

  • auto-valutazione: il valutato effettua un self-assessment delle proprie capacità e conoscenze;
  • valutazione: il responsabile diretto formula le proprie valutazioni sulle capacità del collaboratore e sulle sue conoscenze tecnico-specialistiche;
  • monitoraggio dell’HR Specialist: lo specialista dello sviluppo risorse umane verifica i contenuti delle schede e le sottopone, per la validazione, al Responsabile dell’unità organizzativa di competenza; in questa fase lo specialista può respingere la scheda al valutatore segnalando eventuali incompletezze, incoerenze o tematiche da approfondire;
  • colloquio di Feedback del Responsabile con il valutato: in occasione dell’incontro, il responsabile della valutazione rappresenta al valutato i punti di forza e debolezza riscontrati, nonché il piano formativo pensato per il dipendente che lo aiuterà a colmare i gap identificati.

Sulla base degli esiti della valutazione delle performance, Banca IFIS attiva meccanismi di premiazione e riconoscimento dei dipendenti ritenuti meritevoli e identifica le necessità di consolidamento o sviluppo delle competenze, tanto tecniche quanto manageriali, da colmare tramite attività formative. 

Formazione e sviluppo professionale

Banca IFIS si impegna a promuovere la formazione di tutto il personale e a favorire la partecipazione a corsi di aggiornamento e a programmi formativi, affinché le capacità e le legittime aspirazioni dei singoli trovino piena realizzazione nel raggiungimento degli obiettivi aziendali.

Annualmente, sulla base degli esiti della valutazione delle performance e dei gap qualitativi emersi dal Piano Strategico delle risorse umane, Banca IFIS progetta, pianifica e realizza un programma di formazione per tutto il personale dipendente (approvato dal Direttore Generale), ne verifica l’effettiva fruizione e ne monitora l’efficacia, ponendo particolare attenzione al monitoraggio della formazione obbligatoria.

La formazione può essere di tre tipologie:

  • Formazione manageriale, comportamentale e tecnica, derivante dal processo di valutazione del personale;
  • Formazione Obbligatoria relativamente a:
    • responsabilità Amministrativa (ex d.lgs. n.231 del 2001);
    • trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari;
    • antiriciclaggio e lotta al finanziamento del terrorismo;
    • salute e sicurezza dei lavoratori;
    • sicurezza informatica;
    • privacy (D. Lgs 196/2003).
  • Corsi di formazione per necessità contingenti o emergenti, quali cambiamenti normativi o nuove priorità di business, che possono rendere necessario l’approfondimento di alcune tematiche per garantire l’acquisizione di specifiche competenze in tempi brevi.         

In funzione del tipo di area tematica da approfondire e del livello di conoscenza che si intende far raggiungere alla persona, lo Sviluppo Risorse Umane identifica la modalità didattica più efficace ed efficiente. Le possibili modalità comprendono:

  • workshop e laboratori di formazione comportamentale e manageriale (interna ed esterna);
  • formazione tecnica mirata (interna ed esterna);
  • corsi on-line;
  • seminari / convegni di informazione esterni;
  • training on the job.

In base alle esigenze formative derivanti dal processo di valutazione 2015, nel 2016 sono stati organizzati corsi di formazione relativi alle soft skills e corsi tecnici. Si è provveduto all’erogazione di formazione obbligatoria e specifica per i dipendenti assunti nel corso dell’anno, con il fine di velocizzare il raggiungimento dell'autonomia e il processo di inserimento, migliorare le performance e il clima aziendale. Le modalità di formazione più utilizzate nel corso del 2016 sono state E-learning, formazione d’aula, e formazione one-to-one.

Nel 2016 un’attenzione particolare è stata dedicata al tema dell’inclusione e della valorizzazione del talento femminile, attraverso due iniziative di formazione e sensibilizzazione: Leadership in action, rivolta al middle management e che ha coinvolto 26 partecipanti per una giornata, e Diversity and Inclusion workshop, che ha coinvolto 16 dipendenti per due giornate lavorative.